Jump to content
MILANISTA

Neuer Bestechungsskandal!!!???

404 posts in this topic

Recommended Posts

Erneut Ermittlungen in Italiens Fußball

Wegen des Verdachts der Absprachen mit dem italienischen Rekordmeister Juventus Turin ist der Schiedsrichter-Koordinator Pierluigi Pairetto unter Druck geraten.

Pairetto werden Absprachen mit Juve-Sportdirektor Luciano Moggi vorgeworfen. Die Ermittlung stützt sich offenbar auf einige von der Turiner Staatsanwaltschaft abgehörteTelefongespräche.

Nachforschungen wurden auch gegen den Vizepräsidenten des italienischen Verbands, Innocenzo Mazzini, vorgenommen. Ihm werden Verletzung der Sportfairness vorgeworfen.

sport1.de

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest nun c'è problema
Al tribunale di Roma le carte di una indagine archiviata da Guariniello

Il dossier della Procura alla Figc: coinvolti Moggi, Pairetto e Mazzini

Telefonate intercettate sugli arbitri

il calcio italiano adesso trema

di MARCO TRAVAGLIO e FULVIO BIANCHI

stor_8059936_03570.jpg

Franco Carraro

ROMA - Ufficiale: la Federcalcio indaga sul dossier arbitri. Ci sono intercettazioni telefoniche riferite anche a Luciano Moggi, direttore generale della Juventus, Pierluigi Pairetto, designatore arbitrale sino all'anno scorso, ed Innocenzo Mazzini, vicepresidente Figc. Una lunga nota di via Allegri ieri ha dato un'improvvisa e clamorosa accelerata alla vicenda: resta da stabilire adesso la portata dell'"ampia e copiosa documentazione" sulle centinaia di pagine di intercettazioni arrivata alla Figc il 13 marzo scorso dalla procura della Repubblica di Torino.

Ed è lì che è nato tutto. Per circa due mesi, dai primi di agosto alla fine di settembre del 2004, il dg Moggi, l'amministratore delegato Antonio Giraudo e Pierluigi Pairetto, hanno avuto i telefoni intercettati dalla Procura della Repubblica di Torino per una gravissima ipotesi d'accusa: associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva. L'indagine, coordinata dal procuratore aggiunto Raffaele Guariniello ma seguita in prima persona anche dal procuratore capo Marcello Maddalena, è stata poi archiviata alcuni mesi fa (esattamente nel settembre 2005) dall'ufficio Gip, su richiesta della stessa Procura, perché non erano emersi elementi sufficienti né per chiedere una proroga dei termini per investigare, né per formulare subito una richiesta di rinvio a giudizio. Ma le telefonate trascritte dalla polizia giudiziaria hanno disegnato il ritratto di una lobby di potere che ruota intorno ai vertici della Juventus, col contorno di dirigenti federali e arbitrali, alcune giacchette nere, procuratori legati a vario titolo alla Gea capitanata da Alessandro Moggi (figlio di Luciano), giornalisti televisivi e della carta stampata, e persino qualche uomo politico (si parla addirittura di un paio di ministri). Per questo, al di là degli aspetti penali della vicenda ormai sepolti in archivio, i magistrati torinesi hanno deciso di mettere a disposizione della giustizia sportiva, oltreché della procura di Roma, il frutto del loro lungo lavoro. E' stato lo stesso Maddalena, nel mese di marzo, a recarsi a Roma per consegnare personalmente il voluminoso incartamento al presidente della Federcalcio Franco Carraro e ai pm capitolini.

Si apre così un nuovo filone. Indagano i magistrati Luca Palamara e Cristina Palaia che stanno lavorando già sul doping amministrativo, sulla Gea e su Gaucci. Come spiegato nel comunicato Figc: "Alcuni elementi riscontrati nella documentazione in esame avrebbero potuto avere attinenza e rilevanza con alcuni fatti oggetto di altro procedimento penale in atto istruito dai medesimi magistrati". Insomma, il faldone romano aumenta. Ma è sul fronte sportivo, più che su quello penale, che presto potrebbero arrivare novità clamorose: il generale Italo Pappa, n.1 dell'Ufficio Indagini, si è messo subito in contatto coi magistrati. Non ci sono partite truccate: questo pare certo.

L'interesse degli "007" della Figc si sarebbe focalizzato soprattutto su Moggi e Pairetto, ai quali si è aggiunto l'altro intercettato Innocenzo Mazzini, medico fiorentino, vicepresidente Figc. Che si sono detti fra loro? Hanno sicuramente parlato di tanti argomenti, anche di arbitri. In anni, tra l'altro, in cui vigeva il sistema del sorteggio... Forse anche giudizi pepati su qualche dirigente. Parole che potrebbero riguardare (eventualmente) l'articolo 1, quello sulla lealtà sportiva. Cose "sgradevoli", "inopportune"? Tutto da stabilire: i dirigenti potrebbero rischiare il deferimento. Il generale Pappa adesso aspetta segnali dalla Procura romana: Carraro si augura di chiudere tutto (ma non sarà facile) prima dei Mondiali. Le carte le ha avute anche l'Uefa.

La stessa Federcalcio intanto ha deciso (il 7 aprile scorso: strano l'abbia comunicato proprio ieri...) di sostituire l'ex designatore arbitrale Pairetto con Pierluigi Collina nella commissione arbitri dell'Uefa. Pairetto era vicepresidente, l'organismo europeo deciderà il 23 maggio. Collina ha ringraziato Carraro che ha mantenuto quanto promesso, e l'ha "ripescato" dopo il caso sponsor: "Sono orgoglioso". L'ex arbitro di Viareggio aveva appena firmato una collaborazione con Sky per i Mondiali: ora come farà? Il "ripescaggio" di Collina non farà felice Tullio Lanese, n.1 dell'Aia. L'altro ex designatore, Paolo Bergamo, resta nella commissione arbitri Fifa sino a giugno 2007.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest nun c'è problema

im august und september 2005 wurden aufgrund eines "verdachtes" der staatsanwaltschaft turin die telefonate von moggi, dem damaligen schiri-chef (er wurde aufgrund des verdachts durch collina ersetzt) und dem figc-vize abgehört.

im september wurden sie archiviert weil man keine dringlichkeit sah. beim durchhören der bänder kam dann anscheinend einiges zu tage. es soll ebenfalls die spielervermittlerfirma von moggi jr. gea, mehrere minister, tv- und printjournalisten u.a. darin verwickelt sein.

luciano moggi und pairetto (schiri chef) sind die hauptverdächtigten. die sache wurde an die staatsanwaltschaft rom übergeben.

Edited by nun c'è problema

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hmmm ... Juve und die Schiedsrichter. Das Kapitel hatten wir doch auch schon des Öfteren :clever:

Edited by nevermore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zu oft mittlerweile!...

1049964[/snapback]

wieso fängst du dann selber mit einem eigenen thread an? :???::???::???:

Share this post


Link to post
Share on other sites

wieso fängst du dann selber mit einem eigenen thread an?  :???:  :???:  :???:

1050799[/snapback]

Weil es um die Bestechungsaffäre um Moggi, und ich hoffe, dass das ganze endlich ein Ende findet. Zudem beweist dieser Skandal endlich, dass manche Mutmaßungen doch mehr als nur Mutmaßungen waren! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest nun c'è problema

ich hab heute keine zeit mehr zum übersetzen. aber wenn das wahr ist ... mio dio ... porca madonna ... gute nacht juventus :wos?::eek: das wäre einer der grössten skandale im modernen fussball.

einmal maserati für den herrn schiedsrichter bitte.

Intercettazioni choc di Luciano Moggi con l'ex designatore Pairetto, il vicepresidente federale Mazzini e Aldo Biscardi. "Ma che c... di arbitro ci avete mandato? - sui preliminari di Champions con il Djurgarden - Ha fatto un casino della madonna". Su un'amichevole: "A Messina manda Cassarà". Il caso è stato archiviato dal punto di vista penale, ma l'Ufficio indagini della Federazione ha avviato un'inchiesta.

Conversazioni tra Moggi e Pairetto

Pairetto: «Pronto»

Moggi: «Gigi? Dove sei»

Pairetto: «Siamo partiti»

Moggi: «Oh, ma che c... di arbitro ci avete mandato?»

Pairetto: «Oh, Fandel è uno dei primi...»

Moggi: «Ho capito, ma il gol di Miccoli è valido»

Pairetto: «No»

Moggi: «Sì, come no? (...) Ma poi tutto l’andamento della partita ha fatto un casino a noi»

Pairetto: «Gli assistenti non mi sono piaciuti molto, in assoluto, no, ma stavo pensando ad un altro, quello che aveva alzato era quello di Trezeguet che mi ricordo davanti»

Moggi: «Quello è un altro discorso. (...) Ora mi raccomando giù a Stoccolma, eh?»

Pairetto: «Porco Giuda, mamma mia, questa veramente dev’essere una partita...»

Moggi: «Ma no, ma si vince, ma sai, si dice...»

Pairetto: «Ma questi sono scarsi»

Moggi: «Però con uno come questo qui resta difficile, capito?» (...)

Moggi: «Oh, a Messina mandami Consolo e Battaglia»

Pairetto: «Eh, l’ho già fatta»

Moggi: «E chi ci hai mandato?»

Pairetto: «Mi pare Consolo e Battaglia»

Moggi: «Eh, con Cassarà, eh?»

Pairetto: «Sì»

Moggi: «E a Livorno, Rocchi?»

Pairetto: «A Livorno Rocchi, sì»

Moggi: «E per il Trofeo Berlusconi Pieri, mi raccomando»

Pairetto: «Non l’abbiamo ancora fatto»

Moggi: «Lo facciamo dopo»

Pairetto: «Vabbò, lo si fa poi»

Moggi: «Pronto?»

Morena: «Signor Moggi buongiorno. Volevo comunicarle arbitro e assistenti per la partita di Champions League di domani sera»

Moggi: «L’arbitro chi è, Cardoso? »

Morena: «No, io vedo arbitro Poll Graham»

Moggi: «Uhm»

Moggi: «Di dov’è l’arbitro...»

Morena: «È inglese» (...)

Pairetto: «Pronto»

Moggi: «Buongiorno»

Pairetto: «Ohilà buongiorno»

Moggi: «Oh, all’anima di Cardoso, eh?...»

Pairetto: «Eh»

Moggi: «Paul Green (in realtà è l’arbitro Graham Poll, ndr)»

Pairetto: «Come?»

Moggi: «Paul Green»

Pairetto: «Allora è successo qualcosa all’ultimo momento, io ho Cardoso, è successo qualcosa... si vede che è stato male o qualcosa del genere»

Moggi: «Informati, informati un momentino»

Pairetto: «Sì sì, verifico subito»

Moggi: «Pronto»

Pairetto: «Ehilà, lo so che tu ti sei scordato di me, mentre io mi sono ricordato di te»

Moggi: «Ma dai»

Pairetto: «Eh, ho messo un grande arbitro per la partita di Amsterdam».

Moggi: «Chi è?»

Pairetto: «Meier»

Moggi: «Alla grande»

Pairetto: «Vedi che io mi ricordo di te anche se tu ormai...»

Moggi: «Ma non rompere, adesso vedrai, quando ritorno, poi te lo dico io se mi sono scordato»

Conversazione tra Moggi e Giraudo

Giraudo: «Lo vediamo subito come tira, tu hai qualche notizia di come tira l'aria, lì a Sportilia?»

Moggi: «Bene, bene con Gigi (Pairetto, ndr)»

Giraudo: «Ma non è come l'anno scorso?»

Moggi: «No, no, con Gigi è una cannonata»

Giraudo: «Perà adesso bisogna dirgli che si impegni per sto' corvo, perchè non si può mica andare avanti con sta testa di c...»

Conversazione su una macchina

Uomo: «Casa Agnelli buongiorno»

Moggi: «Sono Moggi buongiorno. Avrei bisogno di Nalla»

Nalla: «Ciao Luciano»

Moggi: «Io avrei bisogno in tempi rapidi perché siccome dobbiamo fare...»

Nalla: «Sì»

Moggi: «Per un amico importante, di una Maserati»

Nalla: «Sì»

Moggi: «Quattroporte»

Nalla: «Quattroporte?»

Moggi: «Sì. Ti diamo tempo una settimana dieci giorni, va bene?»

Nalla: «Va bene»

Enzo: «Pronto?»

Pairetto: «Enzo?»

Enzo: «Ciao Gigi»

Pairetto: «Ascolta volevo dirti la macchina ce l’ho già praticamente»

Enzo: «Quale?»

Pairetto: «Quindi quando vogliamo andare poi a prenderla c’è a disposizione praticamente la Maserati»

Enzo: «Ma dai»

Pairetto: «Sì quindi»

Enzo: «Madonna»

Pairetto: «Adesso quando rientro domani chiamo direttamente la Casa Reale».

Mazzini su Carraro

Mazzini: «Perché questo cogl... (riferito a Carraro, ndr), ricordati che lui crede, che anche se passa così come vuole normalmente, di vincere lui. Invece devi metterglielo nel c... Ricordatelo».

Moggi:«Ooh se ti dico lasciamici parlare, poi domani io ho l’appuntamento»

Mazzini: «Va bene» (...)

Mazzini. «Venerdì vado a fare gli arbitri»

Moggi: «Venerdì vengo anch’io»

Mazzini: «Gliel’ho detto ad Anto’ e mi ha detto che non viene»

Moggi: «Lascia sta’, quello è un ambiente un po’ ibrido, meno uno ci si confonde e meglio è, e vale neppure la pena di starci alla lontana: io uno ci faccio partecipa’, o partecipo io o ci mando Alessio».

Conversazioni tra Moggi padre e figlio

Alessandro Moggi: «...io l’altro giorno, tu prendila come informazione, poi, io non lo so, mi sono rivisto con Preziosi (ex presidente del Genoa, ndr), come sempre capita»

Luciano Moggi: «Uhm»

A. Moggi: «Mi ha incominciato a fare tutto un discorso, il calcio come cambia, bisogna stare attenti di qua, di là, Carraro, Galliani, poi mi fa, non vi fidate di Montezemolo. Dico perché? Perché io ho sentito una conversazione alla Juve, vogliono fare fuori tutti, rimane solo Giraudo»

L. Moggi: «Sì, ma questa è una cazzata»

A. Moggi: «Io te lo dico come cosa, siccome molte volte Preziosi è negli ambienti di questo genere qui, lui c’è dentro»

L. Moggi: «Non c’è mai»

A. Moggi: «Bé, pa’, io te lo dico perché, insomma...»

L. Moggi: «È esattamente il contrario».

A. Moggi: «Mi ha chiamato Morabito (procuratore, ndr), in particolare Vigorelli (procuratore, ndr), per sapere se volevi fa un cambio di prestiti per pia’ Liverani»

L. Moggi: «No, no, ma perché ora lavorano per la Lazio?»

A. Moggi: «Che ne so, mi ha detto così?»

L. Moggi: «Porca miseria, da quando quello lì ha agganciato lì di sotto, mo ci voglio parla’ con quello, perché gli hanno dato Lopez e gli vogliono dare Marquez, a loro, eh?»

A. Moggi: «Eh, lo so»

L. Moggi: «Quindi è sicuro che sono riusciti a entrarci poco, perché lì non è che si possa anda’ granché, almeno che Cinquini (ex d.s. Lazio, ndr) non lavori ancora con la Lazio».

Conversazione con Biscardi

Biscardi: «Pronto?»

Moggi: «Vorrei il dottor Biscardi»

Biscardi: «Sono io»

Moggi: «Io sono Moggi Luciano»

Biscardi: «Uehh... Lucia’»

Moggi: «Allora ieri ho chiamato qui il nostro amico di Trieste...Baldas (ex designatore e commentatore delle moviole del «Processo», ndr). Gli ho fatto una bella cazziata, ma non ce n’era bisogno. Lui non ha colpa» (...)

Moggi: «Ma se non viene poi un cambio non prendo più nessuno, ma perché dobbiamo ammazzare il campionato?»

Biscardi: «No, tu non ammazzi un c..., magari l’ammazzavi l’anno scorso, mi dovresti da’ 40 milioni, hai fatto la scommessa con me e hai perso»

Moggi: «Aldo, ma io... sei come un orologio già assicurato, che vuoi che ti dica?»

Biscardi: «E dove sta?»

Moggi: «E lo sai che quando te lo dico...»

Biscardi: «E non lo so. Non me lo mandi mai...»

Moggi: «Ma vaff..., uno te l’ho dato costava 40 milioni»

Quelle: http://www.tgcom.mediaset.it/sport/artic...olo308062.shtml

Edited by nun c'è problema

Share this post


Link to post
Share on other sites

WAAAAAAASSSSSSS?????????

in italien gibt es absprachen?

und JUVE ist verwickelt????????????????

UNGLAUBLICH!!!

SKANDALÖS!!!

und vor allem nie dagewesen!

:zzz:

das ist doch schon ein alter hut.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.


  • Folge uns auf Facebook

  • Partnerlinks

  • Unsere Sponsoren und Partnerseiten

  • Recently Browsing

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...